Terremoti, totem e tabu' | Roma

Terremoti, totem e tabu'

Cosa c'è in programma?

Tra il prevalente pessimismo della nostra epoca, sono numerose le voci fuori dal coro di scienziati, scrittori, storici e giornalisti che ci ricordano come le cose non vadano così male. Basti solo pensare che 10.000 anni fa le persone sul pianeta erano meno di 10 milioni mentre oggi ce ne sono più di 7 miliardi, il 99 per cento delle quali è oggettivamente meglio nutrita, meglio informata, e meglio protetta dalle malattie rispetto ai suoi antenati dell’età della pietra. In 10.000 anni, e con una forte accelerazione negli ultimi 200, è anche aumentata la disponibilità di molte delle risorse di cui una persona ha bisogno: calorie, vitamine, acqua pulita, mezzi per viaggiare più velocemente, e la capacità di comunicare su distanze più lunghe di quanto potessimo immaginare. Eppure, rimangono forti la percezione e la convinzione che il futuro che ci aspetta sarà disastroso. Forse, tra il pessimismo di molti e il negazionismo irresponsabile di pochi, abbiamo bisogno di una prospettiva diversa, una visione basata su dati scientifici alla nostra portata, che rimanga ottimista e proponga delle National Geographic Festival delle Scienze Programma edizione 2020 soluzioni concrete. Uno sguardo sugli innegabili problemi dell’umanità di oggi e domani che conservi lo spirito critico e il rigore del metodo scientifico, ma non dimentichi fiducia e coraggio.Questa quindicesima edizione del Festival delle Scienze di Roma sarà dedicata al ruolo della scienza nel guardare al futuro. Riscaldamento globale, nuove forme di energia, economia e progresso sostenibili, situazione dell’acqua, futuro della tecnologia a basso costo, sviluppo delle città, crescita e decrescita demografica: questi e molti altri i temi cruciali dell’attualità che il Festival tornerà a esplorare in questa chiave di moderato ottimismo basato sulla ragione.Il 2020 segna inoltre la ricorrenza di un importante anniversario, particolarmente significativo nell’ambito della formazione e della pedagogia: i 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari. Pedagogo, giornalista e scrittore, Rodari è considerato il maggior favolista italiano del Novecento. In occasione del Festival scopriremo che anche la scienza può trarre spunto da alcuni dei temi a lui cari: dall’importanza dell’errore come opportunità, con le sue potenzialità creative e pedagogico-didattiche, al ruolo fondamentale della fantasia, dell’immaginazione e della curiosità, anche nella ricerca scientifica.Le datedal 31 marzo al 10 aprile Roma, Auditorium Parco della MusicaIl programma:Per ulteriori informazioni sul programma completo Clicca qui

Biglietti da 3,00 €

Quando?

giovedì, 02 aprile 2020 dalle 21:30

Dove?

Auditorium Parco della Musica - Studio Borgna
viale Pietro de Coubertin, 30
00196 Roma

Tutte il tour

  • Roma, Auditorium Parco della Musica - Studio Borgna sabato, 4 Aprile 2020
  • Roma, Cupola Esterna Auditorim sabato, 4 Aprile 2020
  • Roma, Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli sabato, 4 Aprile 2020
  • Roma, Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi sabato, 4 Aprile 2020
Tutte del date »

Notizie di Roma

eventi suggeriti:

Organizzatore:

Ticketone IT, Roma

Eventi a Roma